test di gravidanza può sbagliare
  1. 5
  2. 4
  3. 3
  4. 2
  5. 1
( 4.9 fino a 5, sulla base di 24 voti )

Un test di gravidanza può sbagliare?

Ogni donna che ha intenzione di avere un figlio potrebbe essere interessata a sapere se il risultato dei test di gravidanza può essere sbagliato e mostrare «non incinta», quando in realtà la donna è effettivamente incinta. Se la donna è in buona salute, non ha subito cambiamenti significativi nella vita di recente e il test proviene da un produttore affidabile, non dovrebbero esserci errori. Tuttavia, nulla nella vita è infallibile, e anche per i test di gravidanza da fare in casa c’è un margine di errore che potrebbe produrre risultati errati. Cosa fare in questo caso?

Il kit per il test stesso.

Difetti di fabbrica.

Nessun produttore può garantire al 100% le prestazioni dei suoi prodotti e i kit per i test di gravidanza domestici non fanno eccezione.

I kit per test di gravidanza domestici possono venire facilmente danneggiati durante il trasporto o lo stoccaggio. Spesso sono gli utenti stessi a non seguire le istruzioni. Aumento dell’umidità dell’aria, abbassamento della temperatura, danni: anche uno di questi fattori è sufficiente per rendere il test inutilizzabile. Un’altra causa comune è il superamento della data di scadenza del prodotto. Per smuovere l’ago della bilancia in tuo favore ed essere certa di ottenere un risultato accurato, basta seguire queste semplici linee guida di buon senso:

  • Acquista i kit per test di gravidanza da fare in casa solo nelle farmacie (non nei negozi di discount od online)
  • Controlla la data di scadenza prima dell’acquisto
  • Butta via tutti i vecchi test che potresti aver acquistato anni fa e che hai dimenticato di avere
  • Presta attenzione alle condizioni dei componenti del kit e ricerca crepe, macchie, pieghe e altri difetti simili
  • Leggi le istruzioni per la conservazione nel foglietto illustrativo
  • Non cascare nella trappola del prodotto più economico: spendere di più significa pagare qualità e reputazione
  • Se desideri una «seconda opinione», acquista test di diversi produttori in modo da poter confrontare i risultati

Non leggere le indicazioni.

Spesso le donne sono così concentrate sul risultato, che tendono a non leggere le istruzioni prima di fare il test. Questo approccio un po’ prezzante del pericolo può causare un risultato falsato.

Gli errori più comuni:

  • Mantenere la striscia reattiva nelle urine per troppo tempo o non abbastanza a lungo
  • Immergere completamente la striscia reattiva nel contenitore con l’urina o bagnare solo il bordo della punta
  • Toccando l’indicatore con le dita, pulendolo o sfregandolo
  • Agitare il test per «accelerare» la risposta che appare, portandola con sé invece di posarla su una superficie piana e attendere
  • Utilizzare lo stesso prodotto più di una volta
  • La rotazione e il mantenimento della punta del test verso l’alto, non verso il basso (per test di flusso e digitali)
  • Non aderire al tempo di attesa specificato prima che venga visualizzato un risultato (potrebbero volerci minuti, ore o più). Non dubitare delle istruzioni: essere impazienti è naturale in questi casi, ma può falsare i risultati.

Per ricevere i risultati più accurati possibili da un test di gravidanza fatto a casa, è estremamente fondamentale seguire le istruzioni del produttore senza eccezioni.

Qualità delle urine.

La maggior parte dei test specifica una preferenza per l’urina del mattino, soprattutto nelle prime settimane dopo il possibile concepimento. La concentrazione di hCG (ossia l’»ormone della gravidanza», a cui rispondono gli indicatori del test) è più alta al mattino e diminuisce durante il giorno. Un test effettuato nel pomeriggio o alla sera non sarà affidabile allo stesso modo.

L’urina può essere conservata in frigorifero per 24 ore. È importante assicurarsi che il tappo sia ben chiuso sul contenitore. Dopo alcune ore, l’urina perde alcune delle proprietà necessarie per la determinazione della gravidanza.

Un altro problema è l’impurità delle sostanze organiche nelle urine del test. Se il contenitore non era pulito o è stato conservato in un luogo polveroso, ciò influirà sui risultati. Anche la presenza di acqua pura nel contenitore può falsare il risultato. È molto importante mantenere la sterilità e la secchezza del contenitore prima dell’uso.

Non mangiare o bere prima di fare il test, perché anche quello può influenzare il livello di hCG nel sangue e nelle urine.

Le tempistiche.

Anche i test più sensibili non mostreranno una gravidanza prima di 7-10 giorni dopo il sesso. Per affidabilità, è meglio attendere 1-3 giorni dopo il primo ritardo per eseguire il test.

I test di flusso sono generalmente i più sensibili. Tuttavia, l’indicatore principale della gravidanza è il livello di hCG, che è elencato come 10 mIU/ml sulla confezione. I test di flusso possono rilevare la gravidanza anche un paio di giorni prima del periodo tardivo. Per altri tipi di test, è necessario attendere un paio di giorni dopo il periodo mancato.

Funzionalità del ciclo

Ovulazione tardiva

L’ovulazione di solito si verifica intorno alla metà del ciclo mestruale. Tuttavia, a volte può subire una fluttuazione per alcuni giorni. Se la donna ha un ciclo regolare, l’ovulo può lasciare il follicolo 1-3 giorni dopo. Per coloro il cui programma mestruale è irregolare, l’ovulazione può talvolta essere in ritardo di una settimana. In rari casi, si verifica anche il primo giorno delle mestruazioni. Tuttavia, un ritardo nell’ovulazione di oltre 10 giorni è considerato patologico e indica problemi di salute.

Se l’ovulazione si verifica più tardi del solito, il test inizierà a mostrare i risultati corretti per circa 5-7 giorni dopo il periodo mancato.

Ritardo nell’impianto

Normalmente, la migrazione di un uovo fecondato nell’utero e l’attaccamento alla sua parete richiede 7-10 giorni. Ma a volte, a causa di molte circostanze, l’intero processo richiede ancora più tempo.

È giusto dire che tali casi sono piuttosto rari e non sono considerati una causa comune di gravidanza «ritardata».

Squilibrio ormonale

I cambiamenti dovuti a stress, malattie, clima, dieta e attività causano uno squilibrio ormonale. E oltre al corpo di una donna che cerca di far fronte agli ormoni scatenati, i risultati del test possono essere ugualmente irregolari:

  • Un giorno positivo, un altro giorno negativo
  • Falso positivo
  • Falso negativo
  • Non definito quando la seconda riga è appena visibile
  • Alcuni test mostrano una gravidanza, altri invece no

Condizioni di salute croniche.

Malattie degli organi interni.

Un organismo è un sistema a sé. Se un organo funziona in modo improprio, influenzerà altre parti del corpo. Il test molto probabilmente non mostrerà una gravidanza se una donna ha problemi gravi o cronici con:

  • Cuore
  • Sistema vascolare
  • Reni
  • Ghiandola pituitaria (o ipofisi)
  • Tratto urinario

Queste complicazioni inibiscono o riducono notevolmente la produzione di hCG. Una maggiore quantità di proteine ​​nelle urine distorce anche i risultati dei test effettuati a casa.

Patologie.

Questa categoria di casi può essere completamente asintomatica, ma è per questo che è così pericolosa. Se hai avuto rapporti sessuali non protetti e i test mostrano ancora una linea, dovresti assolutamente consultare il medico. Consultare immediatamente un medico se si iniziano ad avvertire dolori forti o acuti, se si notano perdite atipiche o una temperatura superiore a 37,5 °C.

Possibili ragioni:

  • Gravidanza ectopica (spesso i test reagiscono a questo fattore)
  • Aborto spontaneo minacciato o mancato
  • Anomalie dello sviluppo fetale
  • Problemi con la formazione di placenta
  • Embrione mal attaccato

Invece di fare affidamento sui risultati di un test di gravidanza fatto da sé, fatti visitare dal tuo ginecologo. Il medico e un test di laboratorio per hCG ti daranno risposte specifiche. È meglio ottenere la consulenza di un esperto invece di preoccuparsi inutilmente e cercare di auto-diagnosticarsi.