sintomi di gravidanza
  1. 5
  2. 4
  3. 3
  4. 2
  5. 1
( 4.9 fino a 5, sulla base di 100 voti )

Sintomi di gravidanza

1. Mestruazioni in ritardo o mancate.

Sorprendentemente, questo non è un sintomo poi così affidabile, come anche i risultati di un test di gravidanza eseguito a casa. Per confermare la gravidanza, una donna deve sottoporsi a un esame del sangue per hCG e a un esame ginecologico. Se una donna ha un ciclo regolare, un ritardo di 1-3 giorni può indicare una gravidanza. In caso di un ciclo mestruale irregolare, solo un ritardo di almeno 5-7 giorni può essere significativo.

Se il ciclo di una donna è in ritardo da più di 10 giorni e non c’è una gravidanza, allora è sicuramente un sintomo patologico.

La durata della gestazione viene calcolata in settimane a partire dal primo giorno del ciclo precedente. I seguenti segni di gravidanza non compariranno prima della quinta settimana.

2. Sensibilità al seno.

Le donne in gravidanza notano comunemente che il seno diventa più grande e più pesante. Allo stesso tempo, potresti notare un lieve dolore e un notevole aumento della sensibilità.

Le areole del capezzolo si scuriscono significativamente e la loro pelle diventa un po’ più ruvida. Potrebbero inoltre verificarsi prurito, leggero gonfiore o formicolio. I vasi sanguigni diventano chiaramente visibili.

Dopo 12 settimane, c’è la possibilità di vedere il colostro, uno scarico giallastro dai capezzoli. Ma più spesso, la sua produzione inizia più vicino agli ultimi mesi di gravidanza.

3. Temperatura elevata.

A volte alcune donne non riscontrano questo problema. Ma in rari casi, qualcuno avverte cambiamenti di temperatura come una leggera sensazione di calore o con dei brividi. Un normale controllo della temperatura non mostrerà una notevole deviazione dalla norma. Per assicurarti di essere incinta, dovrai misurare la temperatura basale (BT). Come?

Posiziona delicatamente la punta di un termometro a mercurio nel retto, nella vagina o nella bocca, senza fare movimenti a scatti. Dovresti farlo la mattina al risveglio. Questa procedura dovrà essere eseguita entro pochi giorni prima dell’ovulazione o per fare un test di gravidanza a casa e dovrebbe essere ripetuta nel corso di diversi giorni. BT aumenta a 36,9-37,4 °C durante l’ovulazione o la gravidanza. Tuttavia, durante l’ovulazione, la temperatura scende dopo 3-5 giorni, mentre durante la gravidanza rimane costante.

4. Nausea.

La nausea non è un indicatore preciso della gravidanza e può essere causata da odori, cibo o dall’avere visto qualcosa di inquietante o spiacevole. Non sempre, ma spesso, la nausea termina con il vomito e si verifica principalmente al mattino. Alcune donne avvertono uno strano sapore persistente in bocca. Di norma, è solo di passaggio e in ultima analisi la limiterà, nemmeno le mentine per l’alito o il collutorio.

Nonostante lo stereotipo, la nausea mattutina non è il primo sintomo della gravidanza. Potrebbe non verificarsi affatto e talvolta inizia alla fine del primo trimestre.

5. Affaticamento.

Vertigini, lieve mal di testa, stanchezza e sonnolenza sono reazioni naturali a un concepimento ben riuscito. Le donne incinte si stancano più velocemente, hanno bisogno di dormire durante il giorno e sperimentano debolezza e bassi livelli di energia.

Tuttavia, se questi sintomi sono troppo debilitanti, possono indicare un basso livello di emoglobina nel sangue che può causare un aborto spontaneo. Pertanto, in questi casi è bene consultare immediatamente il proprio ginecologo.

6. Problemi con i bisogni corporali.

Anche costipazione e diarrea sono segni precoci di gravidanza. A volte, c’è anche gonfiore.

La minzione diventa più frequente. Anche con una piccola quantità di urina nella vescica per una donna incinta correre al bagno. Succede perché l’utero inizia a crescere e premere sulla vescica.

7. Sensazioni spiacevoli al basso ventre.

Un leggero dolore, una sensazione di strappo e spasmi indicano un afflusso di sangue all’utero e la crescita del feto. I sintomi sono molto simili a quelli che si verificano prima del normale ciclo mestruale. A volte, lo stesso dolore può essere avvertito anche nella parte bassa della schiena.

I dolori permanenti acuti o gravi con scariche atipiche sono considerati patologici.

8. Spotting.

Circa 7-10 giorni dopo il sesso, può verificarsi un leggero spotting. È un segno che indica che l’ovulo fecondato si è attaccato alla parete dell’utero. In caso di normale funzionamento del corpo, le macchie di sangue compaiono solo per 1-2 giorni e poi si fermano.

La produzione di muco cervicale inizia ad aumentare e le sue proprietà cambieranno. Una o due settimane dopo il concepimento, diventa più denso, appiccicoso e trasparente, e infine acquisisce gradualmente un colore bianco o leggermente giallastro. Più tardi durante la gravidanza, assomiglierà all’albume crudo.

La natura di questo muco può indicare una gravidanza anche prima che il test domiciliare in farmacia mostrerà un risultato positivo.

9. Sbalzi d’umore.

Le donne incinte iniziano a sentirsi particolarmente emotive all’inizio. Il loro umore può cambiare in modo repentino, indipendentemente dalle cause esterne. Può essere triste o, al contrario, gioiosa sull’orlo dell’euforia. Una futura mamma vuole piangere costantemente, a causa di tristezza, irritazione, gioia o tenerezza.

I minimi eventi la distraggono da compiti importanti, appare distratto e la memoria peggiora, specialmente quella a breve termine. Gli impulsi emotivi possono finire improvvisamente con l’apatia. Il modo in cui reagisce alle cose ordinarie cambia anche durante le prime settimane.

Eppure, una donna isterica, incontrollabile, pronta a pugnalare chiunque con un coltello è fondamentalmente uno stereotipo ridicolo. Sì, gli ormoni delle donne in gravidanza cambiano drasticamente, ma la maggior parte delle future mamme se la cavano bene.

10. Modifiche alle preferenze.

I cambiamenti più evidenti sono quelli del gusto. Di norma, una donna inizia a provare brama di un determinato cibo: solitamente acido, speziato o dolce. Spesso, le combinazioni alimentari desiderate appaiono sull’orlo dell’assurdità!

L’appetito aumenta bruscamente o, al contrario, diminuisce notevolmente. Spesso si presenta la voglia di mangiare qualcosa «fuori stagione» (ad esempio un’anguria in pieno inverno). Alcune donne vogliono birra o sigarette, anche se non hanno mai fumato o bevuto alcolici.

La sensibilità agli odori è un altro sintomo significativo. Il tuo profumo preferito potrebbe improvvisamente sembrarti disgustoso e l’odore alla stazione di servizio o di vernice fresca sembrerà invece piacevole. Durante questo periodo, una donna può facilmente desiderare di provare qualcosa di nuovo; cambia i suoi gusti in musica, libri, film o hobby.

11. Cambiamenti nella pelle.

I cambiamenti nella pelle non compaiono subito dopo il concepimento, tuttavia si verificano abbastanza presto durante la gravidanza. Di solito, ci sono due opzioni:

  • Comparsa di oleosità, acne o brufoli, dilatazione dei pori.
  • Secchezza, aumento della sensibilità, desquamazione, prurito.

I problemi possono rimanere fino agli ultimi mesi di gestazione, oppure possono passare rapidamente e la pelle avrà un aspetto ancora migliore di prima.

A volte, la gravidanza colpisce anche i capelli e le unghie. Per alcune donne, diventano più fragili, con perdita e rottura dei capelli e la desquamazione delle unghie. Per altre, è vero il contrario: i loro capelli acquisiscono setosità, lucentezza, morbidezza e le loro unghie diventano più forti.